Parlanti Tornerà Libero tra un Anno "Ma Voglio Giustizia"

Stampa

il-tirreno

Francesca Maltagliati per Il Tirreno

Montecatini: "Non chiedetemi di dimenticare quello che mi hanno fatto"

La voce è quella di Carlo Parlanti. Parla al telefono dal carcere "americano" di Avenal in cui è rinchiuso dal 2005. È la prima volta che parla direttamente alla stampa e lo fa nel quarto d'ora che gli è stato concesso. La conversazione viene interrotta soltanto da una voce che in inglese ricorda i minuti che restano a disposizione. Fra un anno uscirà di prigione con uno sconto di pena per buona condotta, eppure la sua battaglia, combattuta con la compagna Katia Anedda, per far emergere la verità non si ferma.

La vicenda risale al 4 luglio del 2004 quando Carlo Parlanti, 46 anni, manager informatico originario di Montecatini ma vissuto a lungo negli Stati Uniti, viene arrestato dalla polizia tedesca all'aeroporto di Düsseldorf con l'accusa di aver picchiato, legato e stuprato la sua ex convivente, Rebecca Mckay White, negli Usa. Il 3 giugno 2005 viene estradato e mandato a Ventura, in California. Qui Carlo viene processato e condannato a 9 anni di reclusione nel carcere di Avenal. Fin da subito però Carlo e i suoi familiari si oppongono al verdetto. Sostengono l'innocenza di Carlo e parlano di un processo beffa con prove e testimonianze false. Del caso si occupa la stampa per anni, soprattutto alcuni giornalisti che indagando raccolgono una serie di documenti, referti medici eseguiti su Rebecca Mckay, che si contraddicono palesemente. Di questo ha parlato con "Il Tirreno" Carlo martedì pomeriggio via telefono nella casa di famiglia in via Baragiola. Tutti i giorni può telefonare, unica concessione in un carcere in cui anche sopravvivere sembra tutt'altro che facile. Dopo esser stato imprigionato, Carlo si è infatti ammalato di epatite C a causa delle «pessime condizioni igienico-sanitarie». La prima domanda è proprio sul suo attuale stato di salute. «Sto come al solito - risponde - e purtroppo mi hanno appena rifiutato delle cure mediche perché secondo loro il fegato non è abbastanza cistificato. Voglio che sia chiaro: io prima di entrare in questo posto ero sano come un pesce. È qui che mi sono ammalato». Sull'uscita di prigione siamo ormai al conto alla rovescia. «La data prevista per il rilascio è marzo 2012». Su come trascorre le giornate Parlanti racconta che «qui la vita è piuttosto noiosa. Non ci fanno fare attività e visto il budget limitato ci fanno uscire di cella per l'ora d'aria soltanto ogni due giorni». Quindi polemizza con le autorità italiane negli States E riguardo alla vicinanza del consolato italiano dice: «Mi ha seguito solo formalmente. Nella pratica non ha fatto assolutamente niente. L'ultima volta che mi sono venuti a trovare è stato nel dicembre 2009». Tra un anno Carlo Parlanti sarà un uomo libero. Ma la battaglia per dimostrare la sua innocenza sembra iniziata come fosse il primo giorno. Il manager la spiega così: «Mi hanno rubato la vita. L'unica speranza che mi rimane è quella di avere almeno giustizia ».

La battaglia dei familiari

False perizie sulla White, medici denunciati

MONTECATINI. I familiari di Carlo hanno presentato una denuncia in questura nei confronti dei quattro medici americani che fecero le perizie sulla presunta vittima. Il dottor Jeff Bivens in un referto del 16 agosto 2002 (Vedi: Referti Medici ed Altri Documenti - 000673 - 000674 Dottor Jeff Bivens 16 Agosto 2002) scriveva che Rebecca White presentava lividi intorno agli occhi, mentre le foto scattate alla donna dalla polizia il giorno della denuncia (Vedi: Foto scattate dalla polizia di Ventura, CA - Presunta Vittima, Rebecca McKay White), avvenuta il 18 luglio 2002 (venti giorni dopo la presunta violenza) non mostrano alcun ematoma. «Come possono essere spuntati degli ematomi quasi due mesi dopo una violenza?» continua a chiedere Carlo. Questo appare essere uno dei casi più evidenti di falsificazione, ma ce ne sono altri. Per questo i familiari vogliono creare un comitato a sostegno della denuncia depositata. La volontà è quella di richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica perché se la gente si interessa alla vicenda di Carlo, ci sono maggiori possibilità che anche le autorità e le istituzioni lo facciano.

Info: www.CarloParlanti.it

Francesca Maltagliati

Timeline dei Crimini Medici

Tratto dal libro Timeline dei Crimini Medici
disponibile in eBook e Paperback su Amazon e Lulu

 

Article in English Judicial Case: Parlanti Will Be Set Free in One Year “But I Want Justice”

Data 23/9/2017. Sviluppato da PMsi
Copyright 2012 PubblicaX.Me

©

Joomla 2.5 template by 888Poker
eskisehir emlak bioderma gunes kremi eskisehir rent a car eskisehir emlak devletsiteleri anilar Eskisehir is ilanlari
Flashabertr.com Kentsel donusum ve insaat Emlak Kredileri Gayrimenkul yatirimciligi Emlak ve insaat sektoru Eskisehir Rent A Car Otomobil Sektoru Motor Sporlari Otomobil Odulleri Otomobil Modifiye